venerdì 1 febbraio 2013

Caleidoscopio fai da te

Volevo stupire Leonardo con dei giochi di luce e colori, cosi mi sono messa in rete a cercare come poter realizzare un caleidoscopio.
Tutte le versioni prevedevano un tubo, il più delle volte il classico rotolo della carta asciugatutto, e 3 specchietti rettangolari, "combinazione" delle dimensioni esatte per poter entrare  nel tubo....
e checcevò?! CHI non li ha in casa belli e pronti?!
Beh, io non li avevo!!
Quindi quando ho scoperto che si potevano sostituire con dei CD, ho voluto provare ;-)
Sono partita con una discreta dose di scetticismo, ma poi il risultato finale mi ha piacevolmente stupita.

Qui il procedimento nel dettaglio:
1* materiali:
    1 CD o DVD,
    1 tubetto in plastica - tipo quello delle aspirine effervescenti,
    pezzetti di plastica colorata e perline, meglio se trasparenti,
    1 foglio di plastica - tipo quelli che si usano per rilegare i documenti

2* la cosa più difficile è stata trovare la formula per calcolare il lato dei rettangoli che dovranno infilarsi nel tubo e formare un triangolo equilatero...!!
 AB = r 3 dove r è il raggio della base del tubo.

3* ho disegnato sul CD dei rettangoli larghi per l'appunto AB e li ho tagliati con delle forbici da elettricista.
Il CD è abbastanza duro, ma procedendo con attenzione sono riuscita a tagliarlo senza romperlo.
Attenzione alle schegge che si creano che sono taglienti come vetro.

4* Ho così ottenuto i miei 3 preziosi vetrini.

5* Ho fatto un buco nel tubo di plastica cominciando con un punteruolo ed allargandolo con le forbici. So che ci sarebbero dei modi più ortodossi, ma io ero inpaziente di finire il mio lavoro con ciò che avevo!

6* Ho tagliato un paio di cm dal fondo del tubo con un coltello seghettato.

7* Nella parte lunga ho incastrato i vetrini ...

8* ...per formare il famoso triangolo equilatero.

9*  Dal foglio di plastica ho ritagliato due cerchi un pò più ampi del diametro del tubo. Uno l'ho scartavetrato per renderlo opaco.

10* A questo punto ho preso il cilindro piccolo e ci ho incollato con la colla a caldo (ma andrebbe ancora meglio la super attak) un cerchietto in plastica. Quando si  è asciugato completamente, ho inserito le perline colorate...

11/12* ...e ho incollato l'altro pezzo in modo da avere un cilindretto chiuso.

13* Quindi ho incollato il cilindretto al tubo e....ecco  il caleidoscopio finito!!
Mi hanno fatto notare che un caleidoscopio è un oggetto un pò magico e quindi fare la pubblicità neanche tanto occulta, per di più ad un medicinale, non è proprio romantico.
Quindi ho recuperato un pò di carta da regalo e l'ho foderato alla bell'e meglio.
Che ve ne pare?

Tutta orgogliosa, ho fatto vedere il mio oggetto magico a Giò che però si aspettava forse un tripudio di effetti speciali che sono venuti a mancare, pertanto è rimasto deluso.
Leo ci ha guardato dentro qualche secondo, lo ha preso in mano più attratto dai pallini colorati che da altro, felice quando ha scoperto che agitando il tutto faceva rumore ed è andato in giro per casa usandolo come maracas...

...ma si sà, mariti e figli danno taaaante soddisfazioni...!

Però, scusate, sebbene le foto non rendano giustizia, guardate un pò che magia di colori ... o sono rimasta solo io quella che si emoziona per qualche luccichio??
Mi sono ispirata guardando quì . Per la versione più classica invece qui .

8 commenti:

  1. Ma è meraviglioso!

    E' un oggetto che vorrei fare anche io, ma ho sempre avuto paura di provarci... mi pareva troppo complicato.

    Ora con il tuo tutorial ho capito come fare! Grazie.

    Grazie per il commento al giveaway!

    PS: hopreso un caleidoscopio di Winnie Pooh per Edoardo pensando di vederlo entusiasmarsi, di fatto è finita come con Leo.
    Credo siano ancora troppo piccini...

    RispondiElimina
  2. Ma che meraviglia! Anch'io lo volevo fare. Bene, così adesso so dove andare ad "erudirmi" all'occorrenza! Sei stata super! ;-)

    RispondiElimina
  3. Ma che brava!
    Devo x forza avvicinarmi al tuo "regno" e trarre ispirazione se voglio essere una mamma preparata!hihihi
    prima o poi spero di diventarlo!
    sei fortissima!
    un saluto
    Vy
    se ti va passa a trovarmi nel mio blog!!

    RispondiElimina
  4. Ciao, sto partecipando all'iniziativa di Kreattiva e sto facendo un giro per i blog :)
    Nuova follower ;)

    RispondiElimina
  5. Bellissimo! da tempo volevo farne uno al mio bimbo. Idea fantastica! Se ti va passa a trovarci. Ciao Sara e Alessandra!
    http://lagirandolacreativa.blogspot.it

    RispondiElimina
  6. Bellooooo...dovrò farlo anch io alla mia piccola!
    Da oggi ti seguo
    Buona giornata
    Sandra
    http://www.lartevistadame.blogspot.it/

    RispondiElimina
  7. Bello!!! Giada baratterebbe il suo pupazzo preferito per averne uno...mi sa che mi devo applicare! Grazie della dritta sull'uso dei cd: io sono una di quelle mamme le cui giornate sono di 72 ore concentrate il 24 per cui preferisco non specchiarmi prima di uscire...non potrei sopportare la vista del mio aspetto!!! L'altra mattina erano le 9 e già avevamo dipinto (perchè aspettare di andare a sporcare l'asilo quando puoi sporcare casa tua?): sono arrivata in ufficio e la mia segretaria mi fa "perchè hai del blu tra i capelli?"...rendo l'idea del perchè NON VOGLIO SPECCHI nè a casa nè in borsa???

    RispondiElimina
  8. anche io volevo farlo e avevo trovato un procedimento del genere (anche se l'idea dei cd è geniale!)...ma misà che sono troppo pigra... eppure dovrei ricordarmi che io da piccola - anche se non così piccola - adoravo guardare per ORE dentro al caleidoscopio!!

    RispondiElimina